Blog

Agosto 18, 2022

Elettroporazione in Medicina estetica e Fisioterapia

L’elettroporazione è un trattamento che permette la veicolazione transdermica non invasiva di farmaci e cosmetici.

Si applicano impulsi elettrici ad alta tensione e di breve durata che generano degli elettropori, ovvero dei canali acquosi nella membrana cellulare, con conseguente aumento transitorio della permeabilità dei tessuti.

La barriera cutanea

Una delle funzioni più importanti della pelle è impedire a sostanze nocive di essere assorbite tramite l’esposizione cutanea. Quindi la pelle funge da barriera contro l’ambiente esterno.

Tuttavia la barriera cutanea rappresenta un ostacolo a farmaci e cosmetici che per poter espletare un effetto biologico devono essere in grado di attraversare gli strati superficiali della cute.

L’Elettroporazione permette di superare selettivamente la barriera cutanea, riducendo la sua funzione barriera in modo reversibile, e permettendo l’assorbimento cutaneo dei principi attivi.

Come funziona l’elettroporazione?

La seduta di Elettroporazione consiste nel passaggio sulla pelle di un manipolo (elettroporatore) che crea un campo elettrico a corrente pulsata favorendo la dilatazione dei pori cutanei e la veicolazione nel derma delle sostanze (acido ialuronico, collagene o farmaci antinfiammatori, antidolorifici)

Il manipolo è collegato a un flacone che contiene il principio attivo da veicolare

L’Elettroporazione può essere considerata alla pari di una siringa “non invasiva” che è in grado di veicolare i principi attivi di diversa natura (farmaci o cosmetici) dove necessario. È una valida alternativa per quei pazienti che non sopportano i trattamenti con gli aghi.

La seduta di Elettroporazione dura circa 20-30 minuti, ovvero il tempo necessario per veicolare il principio attivo.

L’Elettroporazione in Medicina estetica

L’Elettroporazione in Medicina estetica consiste in una biorivitalizzazione senza l’utilizzo di aghi, e può essere utilizzata per inestetismi di viso e corpo.

Il trattamento del viso con l’Elettroporazione mira a contrastare le rughe, le borse, le occhiaie, le discromie cutanee e la lassità cutanea. Trova quindi indicazione in quei soggetti con la pelle disidratata, assottigliata, con rughe e macchie scure (fotoinvecchiamento) o in quei soggetti la cui cute ha perso elasticità e sono predisposti a cedimenti cutanei. I principi attivi utilizzati con l’Elettroporazione per il trattamento viso antiage sono l’acido ialuronico, il collagene e le vitamine.

L’Elettroporazione trova indicazione nel trattamento degli inestestimi del corpo quali adiposità localizzate e cellulite; inoltre è indicata per migliorare il rilassamento cutaneo e la tonificazione muscolare.

L’Elettroporazione può essere abbinata ad altri trattamenti di Medicina fisioestetica quali la Radiofrequenza.

L’Elettroporazione in Fisioterapia

In Fisioterapia l’Elettroporazione si è dimostrata più efficace di altre terapie che servono a veicolare farmaci attraverso la cute, quali la ionoforesi.

La ionoforesi è una elettroterapia che utilizza una corrente continua per veicolare un farmaco attraverso la cute. Tuttavia con la ionoforesi è impossibile per alcuni farmaci superare la barriera cutanea a causa del loro alto peso molecolare.

L’Elettroporazione fisioterapica è indicata per trattare stati infiammatori quali borsiti e tendiniti. I farmaci maggiormente utilizzati per la veicolazione transdermica in fisioterapia sono l’Artrosilene, l’Orudis ed il Voltaren.

Presso i Centri di Fisioterapia Fisiosport Roma utilizziamo l’Elettroporazione sia per trattare patologie muscolo-scheletriche, sia per trattare gli inestetismi di viso e corpo. Se stai cercando un trattamento di Elettroporazione con acido ialuronico a Roma non esitare a contattarci.

Fisioestetica
About Centro Fisioterapia Fisiosport Roma
Fisiosport Roma è una realtà dinamica, giovane ed accogliente, specializzata nel campo della fisioterapia e della riabilitazione. I risultati del nostro successo sono frutto dell’unione delle migliori tecniche di terapia manuale abbinate all’uso di elettromedicali all’avanguardia quali tecarterapia, ipertermia, laser ad alta potenza, onde d’urto e crioultrasuoni.